fbpx

La maglia Deportivo La Coruna 2020-2021, un omaggio alla Coppa del Re del 1995

Macron ci sta abituando sempre di più a dei remake molto fedeli di maglie del passato.

Alla collezione si è aggiunto quello per il Deportivo La Coruna, squadra di Segunda Division (purtroppo scivolata di recente in terza serie) che nella prossima stagione celebrerà i 25 anni dalla conquista della sua prima Coppa del Re nel 1995.

Una maglia dal design molto particolare, nel quale le tradizionali strisce verticali diventano orizzontali all’altezza del petto creando un effetto a forma di T.

Attorno allo stemma e sul retro del colletto sono presenti i richiami all’anniversario della vittoria in Coppa del Re, il primo trofeo maggiore vinto dal club galiziano.

Le maglie di un passato glorioso

La finale del 1995 tra Depor e Valencia iniziò il 24 giugno e si concluse tre giorni dopo, il 27. La prima partita venne interrotta sull’1-1 a 10 minuti dal termine a causa di un violento nubifragio che si abbatté sul Santiago Bernabeu. Nel ripresa del match, il gol dopo due minuti di Alfredo regalò la coppa al Deportivo La Coruna.

Coppa del Re 1995, vittoria Deportivo

La maglia indossata in quella finale era prodotta dalla Umbro e fu un’edizione speciale, caratterizzata dalla forma elaborata del colletto, che nell’anno successivo avremmo rivisto sulla maglia home dell’Inghilterra a Euro 96.

Umbro accompagnò il club galiziano per cinque stagioni, dal 1992 al 1997 senza mai discostarsi da quel modello di maglia a strisce che però era nato nel 1989, per essere adottato nel girone di ritorno del campionato 1990-91.

Prima di Umbro, l’azienda produttrice era la Rox Sport e l’ideatore di quel progetto fu il designer Enrique Cabarcos, che aveva ricevuto dai soci del club l’incarico di creare una divisa più moderna, alla quale diede il nome di Hercules”.

Bebeto maglia Deportivo Rox Sport

Oltre alle strisce che ruotavano di 90° all’altezza del petto, un’altra innovazione era rappresentata dallo spazio per i numeri da sulle maniche, in stile football americano.

Il Deportivo militava in Segunda Division ma proprio nel 1991 centrò la promozione nella Liga, il primo passo verso un’ascesa verticale. Calciatori come Bebeto, Mauro Silva e successivamente Rivaldo trascinarono in alto il Super Depor.

Rivaldo maglia Deportivo Umbro

Umbro arrivò nel 1992-93. In quella stagione la squadra concluse il campionato al terzo posto alle spalle di Barcellona e Real Madrid.

Prima di arrivare alla vittoria in Coppa del Re del 1995, c’è un altro passaggio che ha segnato profondamente la storia del Deportivo e di quella maglia: la mancata vittoria della Liga del 1993-94 per un rigore sbagliato da Miroslav Djukic all’ultimo minuto dell’ultima partita contro il Valencia.

Il Barcellona di Johan Cruijff, arrivato a pari merito a 56 punti, si laureò campione per differenza reti. Per rifarsi, il Deportivo avrebbe dovuto attendere 6 stagioni, con il titolo del 1999-00, l’unico della sua storia.

Nelle cinque stagioni con Umbro, oltre alla maglia speciale per la vittoria in Coppa del Re, i modelli utilizzati furono due, uno con colletto a polo con bottoncino, l’altro con scollo a V all’interno del quale trovava spazio uno stemmino con la scritta Umbro.

In questa foto, curiosamente, Bebeto e Mauro Silva indossano le due versioni succedutesi negli anni.

Bebeto e Mauro Silva, Deportivo La Coruna

Vi piace il remake proposto da Macron per la maglia del Deportivo La Coruna 2020-2021?