fbpx

I “110 anni di strisce” nella terza maglia del Manchester United 2020-2021

Adidas e Manchester United hanno presentato la nuova terza maglia per la stagione 2020-2021, introducendo un look decisamente originale che si ispira ad oltre un secolo di design a strisce.

Nonostante quello che si possa pensare a prima vista lo United ha una lunga tradizione di maglie “strisciate” nella sua storia. Tutti i marchi sportivi che hanno fatto parte della loro storia si sono confrontati con questo design ma vediamoli in dettaglio.

Le strisce nella storia del Manchester United

La prima apparizione delle strisce risale al primo anno ad Old Trafford (1910), i Red Devils all’epoca indossavano una seconda maglia a strisce verticali blu e nere.

Nella seconda maglia del 1934 le strisce cambiano verso (da verticale ad orizzontale) e colore (rosso scuro e bianco).

Seconda maglia Manchester United 1934

La maglia a strisce del 1934

Alla fine degli anni ’70 ritornano le strisce verticali, seppur in una forma diversa, nelle iconiche maglie alternative “Admiral”.

Con l’avvento di Adidas nel 1981 lo United si rende inconsapevolmente protagonista dei grandi cambiamenti nei tessuti e nelle innovative grafiche dell’epoca, il risultato è la maglia da trasferta blu del biennio ’86-’88 a strisce oblique tono su tono.

Nel biennio ’94-’96 Umbro produce una terza maglia a strisce blu e bianche, maglia peraltro molto apprezzata dai tifosi.

Infine Nike nella stagione 2011-2012 propone una rielaborazione della maglia del 1910, mantenendo i colori ma cambiando il verso delle strisce, questa è l’ultima maglia “strisciata” prima di quella presentata in questi giorni.

Adidas, nella creazione di questa nuova maglia, ha rielaborato e scomposto molti degli elementi caratteristici delle maglie appena passate in rassegna e li ha uniti agli inconfondibili colori sociali del club: rosso, bianco e nero.

Terza maglia Manchester United 2020-2021

La terza maglia è bianca con stemma societario monocolore e rifiniture in rosso, mentre il “design a strisce” che ricopre quasi per intero la maglia, ad eccezione del retro, è nero.

All’interno del colletto, la scritta “110 Years of Stripes”, rende omaggio alla centenaria storia delle strisce sulle maglie del club. Il design non può che farci pensare alla tecnica razzle dazzle utilizzata sulle navi militari nel corso delle guerre mondiali, un disegno che già Puma aveva introdotto nel calcio con un paio di scarpini camouflage.

Mentre la squadra scenderà in campo indossando la maglia accompagnata da pantaloncini e calzettoni interamente bianchi, i tifosi potranno acquistare pantaloncini e calzettoni con lo stesso motivo a strisce della maglia.

Che ne pensate dell’audace lavoro di Adidas per la terza maglia del Manchester United 2020-2021?