La Top 50 delle maglie più belle della storia del calcio secondo The Times

7 aprile 2011 by  



Ricordate la classifica citata da Giacomo Testini ospite della puntata di Come una seconda pelle dedicata alla Fiorentina ?

Siamo andati a ripescarla sul sito del Times e risale al 26 Settembre 2007. Sebbene sia molto incentrata sul campionato inglese, può presentare parecchi spunti di discussione. Eccola di seguito, dalla posizione 50 alla numero 1, con sintesi delle motivazioni liberamente tradotte dall’articolo originale.

50 DUKLA PRAGA Gli Half Man, Half Biscuit cantavano “All I want for Christmas is a Dukla Prague away shirt” Noi preferiamo la versione home, granata con maniche dorate.
49 PALERMO Per utilizzare divise rosa in Sicilia, devi essere pronto a giocare duro.
48 FLAMENGO Se Dennis La Minaccia possedesse una squadra di calcio, questa avrebbe i colori della squadra più tifata del Brasile
47 IRLANDA DEL NORD Anni ’70 Indossata da Gorge Best quando rubò la palla dalle mani di Gordon Banks
46 SCOZIA 1967 I “Campioni del mondo non ufficiali”, per aver battuto a Wembley i detentori del titolo. Inghilterra-Scozia 2-3.
45 EVERTON 1969 L’Everton di Ball, Kendall e Harvey.
44 PARTICK THISTLE
anni ’60
Il club alternativo di Glasgow, che coraggiosamente diede lustro al quartiere di Maryhill, con una divisa a strisce orizzontali unica.
43 HEART OF MIDLOTHIAN
anni ’60
Noti come le “Jam Tarts”: crostatine alla marmellata. In questo caso di ribes rosso.
42 BRADFORD CITY
1968-1972
Una combinazione di bordeaux e ambra, migliore delle recenti versioni.
41 SAMPDORIA Si dice che le bande orizzontali sul petto siano impopolari perchè ricorderebbero dei reggiseni… chiedetelo a Vialli, Gullit e Lombardo.
40 MANCHESTER UNITED
anni ’60
Ai tempi di Best, i calzettoni rossi nascondevano il sangue sulle caviglie derivante dai ripetuti assalti dei difensori.
39 SHEFFIELD UNITED
1972
Squadra con poche star oltre a Tony Currie. Ma aveva una bella divisa.
38 BIRMINGHAM CITY 1972 Il modello da “pinguni”, riproposto recentemente nel 2008-2009. C’erano una versione away rossa con fascia centrale bianca, e una strana third, gialla su un lato, rossa al centro e nera sull’altro.
37 ASTON VILLA Finale FA Cup 1957 Maglia indossata dalla squadra che battè i Busby’s Babes del Manchester United, nove mesi prima della tragedia di Monaco di Baviera.
36 BRISTOL ROVERS Assieme al Wycombe Wonderers, gli unici della Football League con le maglie a quarti.
35 TOTTENHAM HOTSPUR
Anni ’70
Greaves, Chivers, Gilzean, con maglie senza uno sponsor rosso sul sul petto.
(Nel 2007 lo sponsor degli Spurs era Mansion, il cui logo è una M bianca su quadrato rosso: i colori dell’Arsenal, storica rivale)
34 POLONIA 1974 Bella divisa, nonostante abbiano eliminato l’Inghilterra da quel Mondiale.
33 WEST BROMWICH ALBION
Anni ’60-’70
Le maglie indossate da Jeff Astle, Tony Brown e company, quando erano veri “Throstles”.
32 CROAZIA Francia ’98 Con la forma della bandiera a scacchi, in seguito ripresa dal Leyton Orient, ma ad indossarla non c’era gente come Prosicnecki o Suker.
31 JUVENTUS La Vecchia Signora ha sempre degli abiti buoni nel suo guardaroba.
30 STOKE CITY 1972 George Eastham segnò il gol vincente nella finale di Coppa di Lega. Il primo trofeo della storia dello Stoke, che vestiva una bella versione della divisa palata biancorossa.
29 ARSENAL Anni ’70 Le attuali maglie ricordano quelle semplici vestite dai Gunners all’epoca del primo double della storia del club.
28 READING
1969-1974
La biografia di Robin Friday (al Reading dal ’73 al ’76) si intitolava: “The Best Footballer You Never Saw”. E questa versione in bianco-blu della divisa del Celtic era “the best football kit you never saw”.
27 COVENTRY AWAY 1971 Prima della celebre maglia da trasferta marrone, gli Sky Blues utilizzavano questa interessante combinazione di colori. Chissà perchè avranno cambiato…
26 BLACKBURN ROVERS
Anni ’60
C’è qualcosa nelle due metà bianco e blu che rimanda più a bande musicali e spot pubblicitari piuttosto che ad attaccanti peruviani o centrocampisti turchi.
25 CRYSTAL PALACE 1972 Solo per un pomeriggio, il Palace ha dato di se’ l’agognata immagine di Ajax del sud di Londra, con un 5-0 al Manchester United.
24 STATI UNITI 1994 Lalas sembrava un Capitan America roscio, con una stramba uniforme, comunque d’effetto: con le stelle sulla prima divisa e le strisce sulla seconda.
23 ARSENAL
2005-2006
Un salto nel passato per la stagione d’addio ad Highbury: una delle poche maglie moderne azzeccate.
22 MANCHESTER CITY
Away 1969-73
Il City vinse le finali di FA Cup e Coppa di Lega in stile Milan.
21 BLACKPOOL Anni ’50 La tonalità delle maglie dei Seasiders brillava a Wembley nella finale di Matthews. Peccato che i cinegiornali dell’epoca erano in bianco e nero.
20 WEST HAM
Anni ’60-’70
Gli Hammers erano tentati di adottare divise rosse, dopo la vittoria nel Mondiale del 1966.
(Quasi tutti i giocatori della nazionale inglese Campione del Mondo ’66, giocavano nel West Ham)
19 FIORENTINA Il viola è un colore inusuale, normalmente riservato alle terze divise in Inghilterra, ma Batistuta (e non solo lui) l’ha indossato con onore per la Fiorentina.
18 CRYSTAL PALACE 1970 Il Palace un tempo utilizzava la stessa combinazione di colori del West Ham. Questa versione distintiva con le pinstripes accompagnò la squadra nel primo volo nella massima serie.
17 QPR 1969 Rodney Marsh ispirò i Rangers dalla terza alla prima divisione, con le maglie con le hoops bianco-blu.
16 BARCELLONA Maglia indossata da Cruyff, Maradona, Messi… e motivo del passaggio dal claret and blue al rosso-blu per le maglie del Crystal Palace a partire dal 1973.
15 UNGHERIA
Anni ’50
Puskas, Hidekguti e compagnia sconfissero l’Inghilterra per due volte con la divisa inspirata alla bandiera ungherese. Il Chelsea ne trasse ispirazione per le proprie divise away negli anni ’70.
14 INTER Anni ’60 Ok, il catenaccio del calcio dell’epoca non era il massimo, ma non rese l’Inter meno efficiente.
13 FRANCIA 1984 Platini, anni prima di diventare presidente dell’UEFA condusse una squadra votata all’attacco a conquistare il campionato Europeo nel 1984. Questo modello fu poi d’ispirazione per le divise del 1998 e del 2010.
12 INGHILTERRA Prima che Don Revie portasse a bordo la Admiral, che pasticciò la maglia inglese, i Tre Leoni stazionavano solitari su una semplice maglia bianca.
11 ARGENTINA 1978 Tralasciando i discorsi sulla presunta corruzione della squadra del Perù, sconfitta con 6 gol di scarto per poter accedere alla finale, Ardiles e compagni avevano uno stile da degni Campioni del Mondo.
10 INGHILTERRA 1968 Molte squadre indossano maglia rossa e calzoncini bianchi, ma solo una ci ha vinto una finale Mondiale!
9 WOLVERHAMPTON Old gold shirts, black shorts. Un’orgogliosa e semplice tradizione da Billy Wright a Steve Bull, e oltre.
8 CELTIC 1967 I Leoni di Lisbona, sulle cui maglie non c’erano i numeri, per non intralciare la sacralità delle hoops biancoverdi. Li si trovavano sui calzoncini, sia davanti che dietro.
7 NEWCASTLE 1969 La Coppa delle Fiere del 1969 è stato l’ultimo trofeo vinto dai Magpies. Forse dovrebbero tornare a divise più tradizionali per tornare a vincere.
6 AJAX Unica. Semplice. Iconica. Non si può chiedere di più ad una maglia di calcio.
5 LIVERPOOL
Anni ’60
Prima del 1965, il Liverpool giocava con calzoncini  bianchi.
Bill Shankly decise di abbinare calzoncini e calzettoni in tinta con
la maglia, ritenendo che avrebbe reso più imponenti i calciatori.
4 OLANDA 1974-1978 L’Olanda perse due finali mondiali consecutive, nonostante avesse grandi giocatori. La divisa comunque era vincente.
3 ITALIA 1970 Le maglie dell’Italia hanno sempre avuto minime variazioni – ricordate le maglie attillate del 2000? –  ma gli Azzurri risultano sempre la nazionale Europea con lo stile migliore.(Interessante l’alta considerazione per le maglie della nostra nazionale, in questi ultimi anni anche abbastanza immeritata)
2 REAL MADRID
Anni ’60
L’iconica divisa, spoglia di loghi e strisce, così come indossata da Gento e Di Stefano. Fonte di ispirazione per molti club, dal Leeds ai L.A. Galaxy.
1 BRASILE 1970 Un’improbabile combinazione di giallo, verde, blu e bianco, che mise a dura prova la tecnologia delle prime TV a colori durante i Mondiali di Messico ’70. Ma nessuna squadra è mai risultata più bella di quella di Pelè, Jairzinho, Carlos Alberto e compagnia.

-
Cosa pensate di questa classifica, in particolare delle squadre italiane citate?

Quali maglie secondo voi, non possono mancare nella vostra top 50?

Photocredit: museudosesportes.com.br – 60anniblucerchiati.com – cards.littleoak.com.au – storiedicalcio.altervista.org – fkdukla.cz – historicalkits.co.uk – blogdorobertosilva.zip.net – irishfa.com – pianetarosanero.com – guardian.co.uk – oldfootballshirts.com – sporting-heroes.net – about-football.net – bristolrovers.co.uk – polishsoccer.atspace.com – toffs.com – dspace.dial.pipex.com – lsdmagazine.com – torinotv.eu – blog.umbro.com – news.bbc.co.uk – magliaviola.org – ocampodossonhos.blogspot.com – febbrea90magazine.blogspot.com – dailymail.co.uk – soccerstuff.it – fiorentina.it – books.littleoak.com.au – whoateallthepies.tv

CONDIVIDI SUI SOCIAL NETWORK

Forse potresti trovare interessante anche...

Commenti

  1. salvatore scrive:

    la maglia dell’italia è stata semplicemente stupenda in quegli anni anche se tra il 1971 e 1973, perchè cambiò ditta che le produceva, divenne più scura (come dimostra la foto di Facchetti da solo), ma sempre bella e d’effetto. A quel blu scuro si rifece poi la robe di kappa nel suo primo anno prima che arrivasse la linea kombat. Poi nel 74 arrivò l’Adidas che per il mondiale 74 rifece quel colore scuro ma già nel mondiale seguente fu leggermente più chiara come dovrebbe essere.

  2. nix scrive:

    complimenti per l’articolo. non sapevo della curiosità riguardante i calzoncini del celtic, fantastica chicca!

  3. Gluko scrive:

    Sono abbastanza d’accordo con il podio…poi personalmente valorizzerei molto di più queste altre:
    Aston villa’57
    Crystal palace’72
    Polonia ’74

  4. lorenzo70 scrive:

    complimenti per l’articolo.
    mi pare ne esista anche una delle piu’ brutte…

  5. Tux scrive:

    alcune ci sono immeritatamente, altre sono troppo simili ad altre ancora per essere “le più belle” e comparire qui, altre dovrebbero avere una classifica migliore (come la maglia dell’Ungheria), altre hanno una classifica inspiegabile (come si spiega il distacco fra divise dalla concezione identica come quelle della Juve e del Newcastle?)

  6. pongolein scrive:

    articolo decisamente influenzato da un po’ di sano nazionalismo calcistico britannico!!! anche se per quanto riguarda la tradizione delle maglie gli inglesi sono i numeri uno…
    c’è qualche maglia di troppo e ne manca qualcun’altra…impossibile non fare nessun accenno alla germania! La tradizione teutonica è storica, sia nelle maglie della nazionale, per non parlare di alcune bellissime maglie del Bayern o del Borussia Dortmund…anche per quando riguarda la Francia, il paris saint germain ha uno stile inconfondibile e il nantes offre un modello unico al mondo nell’abbinamento giallo verde!!
    Avrei aggiunto anche il Chelsea e ovviamente il mio Milan!!!!!

  7. squaccio scrive:

    Articolo interessantissimo.
    Innanzitutto i complimenti per Fiorentina, Palermo e Sampe Italia, davvero le migliori maglie italiane per unicità.
    Quella della Juventus come detto sopra da altri, è abbastanza banale visto che altre squadre hanno quel tipo ci maglia. Mi sarebbe piaciuto un omaggio al Genoa, vista la tradizione “inglese” che ha ed alla maglia azzurro/Napoli, ma forse troppo legata a Maradona inviso agli inglesi.
    Di maglie belle che mancano avrei premiato quella del Manchester di Cantona, quella dell’Atletico Madrid e quella del Boca. Particolare anche quella del Borussia anni ’90.
    Ora sono curioso di vedere le peggiori di sempre……

  8. IvanBIANCOROSSO scrive:

    Assurdo non mettere neanche una maglia del Milan…

  9. Mamo scrive:

    Fermo restando che una classifica perfetta di questo tipo è impossibile da stilare, direi che è comunque ben fatta, pur essendo un pò troppo orientata al Regno Unito (ma visto chi l’ha fatta è normalissimo e ci sta).

    • dario scrive:

      No amico mio, non credo che “è normalissimo” o “ci sta”. Se vuoi fare una classifica che rispecchi il più fedelmente e oggettivamente il valore, il fascino e la bellezza di una maglia tra i club più o meno importanti di tutto il mondo, devi essere obiettivo e mettere da parte ogni campanilismo. E’ come se io mi accingessi a fare una classifica di musica e dicessi che i Cugini di Campagna sono stati più importanti dei Rolling Stones solo perchè sono italiano e quindi inevitabilmente “di parte”. E’ ovvio che la gente mi ride in faccia. Intanto bisogna specificare su che base è stata fatta questa classifica: prestigio del club? Se è così allora non vedo come possa mancare la prima o l’away del Milan; Bellezza oggettiva? Allora non vedo cosa ci faccia il Real al secondo posto. E’ una classifica campata in aria e sciovinista: da mettersi a ridere, appunto. Sarebbero stati più onesti se avessero fatto una classifica delle più belle maglie inglesi di sempre, così ci risparmiavamo la presa in giro.

      • Mamo scrive:

        Come ho detto all’inizio è impossibile fare una classifica di questo genere che metta d’accordo tutti :D. Per me è normale che un giornale inglese guardi più a casa propria. Se l’avesse fatta un giornale italiano ci sarebbe più Italia, se l’avesse fatta un tedesco più Germania e via discorrendo.

        Non credo il Times volesse fare la graduatoria definitiva, ma solo dire “PER NOI le migliori sono queste” ;)

    • passionemaglie.it scrive:

      dario, credo che tu abbia preso troppo sul serio la questione :D
      Dal canto mio credo che sia impossibile fare una classifica oggettiva delle maglie più belle, la bellezza è un elemento troppo soggettivo.

      Come hai scritto sotto lasciano il tempo che trovano, però è sempre curioso vederle e commentarle. Ma non mi sento preso in giro.

      • dario scrive:

        Beh, diciamo che sono rimasto un pò deluso, dato che l’iniziativa era lodevole :) 26 magli su 50 (se non ho contato male) provenienti dall’Inghilterra l’hanno trasformata un pò nella sagra della Premier League, ma va bene così… contenti loro ;)

      • passionemaglie.it scrive:

        Dai, un giorno la faremo pure noi una simil-classifica. Ovviamente tutti insieme, così non ve la prendete solo con me :D

        • squaccio scrive:

          Beh cmq le maglie inglesi erano di mezzo passo avanti rispetto allenostre fino agli anni ’90.
          Mo ci sono 2 3 passi..

        • dario scrive:

          ahahhahah ok io ci sto ;)

        • jc scrive:

          L’idea mi stuzzica assai. Non facciamola cadere nel dimenticatoio, eh :)
          Comunque: in didascalia della maglia dell’Ajax citano le tre cose più importanti da considerare se si volesse fare una classifica del genere: semplicità, unicità, iconicità.

        • AlessandroP scrive:

          passionemaglie.it: te lo stavo per proporre, una classifica delle 50 maglie o divise più belle dei campionati professionistici italiani, ovviamente aperto a tutti, ma farebbe più ridere la classifica delle peggiori!

          P.s. non concordo sulla divisa della Juventus (che strano non capisco perchè!), soprattutto la motivazione, non è vero che ha sempre belle divise oggettivamente.

    • Luca scrive:

      Cagliari 1970, bianca con i laccetti e lo splendido stemma dei 4 mori. Manca questa.

  10. zagorakis scrive:

    Bell’articolo anche se un pò troppo britannico…delle italiane io avrei aggiunto il Milan di Rivera con le strisce sottili, la maglia bandiera della Lazio e la storica grigia dell’Alessandria, mentre all’estero avrei citato Boca ai tempi di Maradona, il Borussia Dortmund campione d’Europa ’97 e le divise dell’ex URSS

  11. Torto #13 scrive:

    Direi che molte maglie citate in questa classifica ci stanno giustamente. Certo sono stati un po’ troppo di parte, troppe maglie inglesi. Neanche una divisa bianca del Milan in questa classifica mi spiazza un po’, penso che per eleganza e storicità una divisa away del Milan doveva esserci. Avrei valorizzato maggiormente il Dukla. E la Samp solo solo 41^? Che ci fa il Real Madrid al 2° posto? Queste ultime due squadre che ho citato dovrebbero avere le posizioni invertite. Spettacolo invece le divise dei club claret-blue: Crystal Palace (home e away), West-Ham e Aston Villa… ho un debole per quei colori.
    Everton, Scozia, WBA, Sheffield, City away, New Castle e Stoke non mi sembrano divise da inserire in questa classifica. Diciamo che ci stanno perché legate ad un periodo particolarmente felice per quei club (unici acuti e vittorie nella loro storia?).

  12. gabriele scrive:

    a me piace moltissimo quella dell’ajax!

  13. Pi_Team scrive:

    Come ogni graduatoria all-time è opinabile. Personalmente le maglie senza alcuna rifinitura o ricamo di altro colore non mi entusiasmano, preferisco sempre quelle leggermente più fantasiose. Fra le non citate nella classifica menziono quella del PSG ( specialmente seconda metà anni 90 – Nike ), Aston Villa ( 1980/82 ), Inghilterra ( 1980/82 – Admiral ), Totthenham H. ( 1986/87 – Hummel ), Borussia Dortmund ( 1995/96 – Nike ).

  14. MARCOPANTERONE scrive:

    secondo me mancano quelle della Givova…
    Comunque è (legittimamente) una classifica legata al ricordo del prestigio della maglia, spesso a un evento storico, più che a una maglia in quanto prodotto. Mmm… mi sono spiegato??

  15. mosca scrive:

    E’ una classifica che zoppica vistosamente, fosse stata una disamina solamente inglese avrei capito, così invece l’intrusione di pochi club esteri mi lascia perplesso. Tuttavia tra quelle mi disturba solo quella degli Usa, buona per “paura e delirio a las vegas”

    Sarà pure presente la juve ma si sono scordati la maglia del grande Toro

  16. BFC scrive:

    cioè, il palermo nella top 50? vabbè, mi scappa da ridere.
    poi maglie tipo quelle del manchester united dell’era best, cosa avrebbe di particolare?

    classifica assolutamente a capocchia.

    mancano, stando all’inghilterra, la seconda del west ham anni ’60, per esempio, oppure quella del chelsea anni ’70.

    e anche lo stoke, la juve, l’everton, lo sheffield utd., a mio avviso c’entrano come i cavoli a merenda tra le maglie più belle.

  17. BFC scrive:

    poi io, francamente, tutta questa adorazione per la maglia samp non me la spiego.
    per i miei gusti è meglio quella del genoa, ad esempio, molto più classica e sobria.

    soccia, poi ho visto solo ora quella degli USA ’94! ahahahah, horror!

  18. dario scrive:

    Classifiche che lasciano il tempo che trovano, come quelle dei dieci migliori chitarristi o registi. Secondo quale principio la prima dell’Everton dovree essere più bella di quella del Man city o della Lazio, dato che sono identiche? E perchè quella dello Stoke city è più bella di quella dell’Atletico Madrid o del Vicenza? Disparità del prestigio dei club che giustificano il fatto che una maglia diventi più bella di un’altra identica? Non credo, dato che, clamorosamente nessuna maglia del Milan fa parte di questa classifica. I gusti son gusti e sono sempre opinabili e soggettivi: Io trovo molto più bella una qualsiasi divisa dell’Hellas Verona di una qualsiasi divisa del Real Madrid.

  19. delphic_ scrive:

    Forse avrei aggiunto quella del bayern monaco degli anni 70 e quella
    del borussia dortmund

  20. Tito scrive:

    quella della samp soltanto 41esima!? ASSURDO!

  21. MEFISTO scrive:

    secondo me hanno voluto sfornare una classifica dove si esaltava la tradizione di una maglia e il suo impatto nei ricordi di un appassionato.
    Logico che la maglia della Samp (molto particolare e sempre uguale) ci sia. Come quella del Palermo che la didascalia spiega benissimo..per un inglese (sopratutto) vedere una squadra siciliana in rosa porta stupore. Le maglie di Real e Juve sono in classifica per la loro “aristocrazia”, sono le “regine” dei loro rispettivi paesi.
    Alcune sono in classifica perchè rimaste nei ricordi. Quella per una canzone (Dukla), quella per un episodio (Irl. Nord), quella per una storica partita (Scozia) o quella per un fumetto (Flamengo).
    E ci sono poi quelle veramente iconiche..Arsenal, Ajax, QPR.
    Logico che una classifica sulla bellezza di una divisa non accontenterà mai nessuno.
    In una classifica del genere comunque a parer mio mancano le maglie del Boca, del River Plate, del Torino, dell’Amburgo e del Porto.
    Mi piacerebbe una classifica sulle maglie più conosciute, di quelle maglie che quando una la vede la associa subito ad una squadra. ( bianconera a striscie: Juve, tutta bianca: Real Madrid..)

  22. maumarta scrive:

    Le “maglie bandiera” della Lazio (1982/83, 1986/87)… anche perchè penso di potermi fregiare dell’onore di averne coniato il nome nel 2002 (libro “Quella maglia sporca d’amore” sulle maglie della Lazio, poi replicato in “La maglia del cuore” tre anni dopo).

    L’attuale maglia del Milan che riesce ad unire il bellissimo impatto in lontananza (in TV per esempio) ad una cura quasi maniacale dei particolari che si nota tenedola tra le mani).

    Praticamente tutte le maglie dell’Inghilterra marcate Umbro.

    Le maglie della Danimarca della seconda metà degli anni 80 marcate Hummel.

    La maglia del Brasile ha un fascino tutto suo anche se quelle odierne non hanno niente a che fare con il bellissimo e caldissimo giallo oro degli anni 70/80.
    Se però bisogna giudicare la maglia più bella da vedere forse il primo posto sarebbe esagerato.

  23. Blue-Ringed scrive:

    Fatta un pò alla ”pene” di cane questa classifica, più che alla bellezza, sembra una classifica stilata sulle emozioni. Esempio? La divisa COMPLETAMENTE BIANCA DEL REAL MADRID come fa ad essere la seconda più bella di sempre?

  24. Abled scrive:

    Interessante classifica. Neanche io conoscevo la chicca sul Celtic: e dire che in camera mia c’è appesa una foto di quella squadra che vinse la Coppa dei Campioni nel ’67: ma il dietro non si vede!

    Segnalo un errore sulla maglia rossa dell’Inghilterra che è del ’66 e non del ’68.

  25. Alvise scrive:

    splendida la maglia della croazia ’98 firmata lotto!

  26. ferro scrive:

    mi sembra piu’ una classifica dettata dagli eventi , le maglie mi sembrano piu’un contorno, cioe’ del tipo: ricordi quando quella squadra vinse quel fatidico incontro? ecco mettiamoci la maglia che stava usando, o mettiamoci la maglia del tal team che ha fatto ( o fa) la storia del calcio, in quest’ottica nel primo caso entrano maglie anonime come quella dell’everton o dell’irlanda del nord , nel secondo maglie di squadroni come barcellona ( che belle maglie non ne ha mai avute , al contrario di west ham e aston villa pur avendo gli stessi colori) per non parlare di real e juve… poi ci sarebbe da discutere su maglie storiche o belle maglie in quanto tali perche’ frutto di qualche genio del designe: cioe’ se ci metti le maglie di samp, arsenal e ajax ci posson stare anche brescia, parma ( la crociata) e triestina ( con alabarda a centro maglia) e se ci stanno le due americane ’94( che all’epoca avevano il loro perche’oggi un po’ meno…) ci dovrebbero stare quella del venezia fine anni 90 ( quella grigio nera, meravigliosa) , le umbro anni 90 dell’aston villa, la away giallonera sempre umbro del celtic e le lemon adidas di chelsea e palmeiras ( solo per fare alcuni esempi) . sul fatto poi che la classifica sia molto di parte ( anglosassone) be’ mi sembra evidente, ma dobbiamo ammettere che le maglie da calcio ( come il calcio del resto…) son nate la': quando negli anni 80 in italia o si giocava con le ennerre di lanetta con numero cucito sulle spalle o le adidas tutte stereotipate ( cambiavano solo i colori sociali…) la’ nella terra di albione umbro, admiral e la stessa adidas facevano gia’ magliette da favola… ma facciamola davvero noi la classifica, sono proprio curioso di vedere cosa ne salta fuori!

    • guerra35 scrive:

      e anche la maglia del perugia col grifone 99-00 non scherza affatto…

      • kfr scrive:

        ..se ti riferisci alla maglia con il grifone grande davanti non e’ relativa alla stagione 99-2000 ma bensi’ a quella 98-99, la prima del ritorno in serie A. nella stagione 99-00 il perugia indossava una maglia con tante teste di grifo lungo le maniche e sponsor perugina davanti.
        Personalmente, pur possedendone diverse originali ed indossate, non amo la maglia col grifone gigante davanti. Secondo me le maglie del perugia piu’ belle, e tra le maglie in assoluto piu’ belle, sono quelle del cosiddetto “perugia dei miracoli” e degli anni subito prima e dopo: semplicissima rossa, grifo ricamato sul petto.
        Il Perugia ha riproposto questa maglia in 3 occasioni:
        spareggio con il torino per andare in serie a (1998), partita con la fiorentina per non retrocedere (2004), nella versione bianca e per finire seconda parte del campionato di serie D 2010-11.

  27. jascin scrive:

    L’articolo è bellissimo e ricco di notizie poco conosciute.
    Ricordo benissimo la favolosa divisa Celtic con i numeri sulla parte posteriore dei calzoncini (che sia un segno dell’età…?).Noto con dispiacere l’assenza di alcune maglie “che ha fatto la storia”; quella dell’Unione Sovietica (la mitica CCCP) ma, dato il mio nick si capisce che sono di parte,
    Strano che, per quanto riguarda il sudamerica, manchino le citazioni per Boca, River e Nazionale peruviana che sono immediatamente riconoscibili da chiunque.
    Concordo con chi riconosce che essendo una classifica inglese la presenza di maglie d’oltre Manica sia la maggioranza anche se da loro, da sempre maestri di stile per quanto riguarda le divise, mi sarei aspettato una bocciatura per la nazionale USA che mi ricorda più il tendone di un circo.
    Riguardo alle citazioni per le italiane “imperdonabili” la dimenticanza per la “maglia bandiera” della Lazio e per quella a quarti rossoblu del Genoa molto più “unica” di quanto sembri.
    Tralascio i complimenti (scontatissimi) in attesa di vedere la classifica delle maglie più brutte.

  28. il conte sboroni scrive:

    condivido appieno la disamina di ferro, specialmente per quanto riguarda il divario stilistico e di materiali tra Regno Unito e Italia negli anni passati. la prima volta che volai oltremanica ero un bambino ed era la metà degli anni novanta. ho comprato quintali di divise da lillywhites già allora, e il confronto con quelle italiane che possedevo o che conoscevo era impietoso, a parte, fatalità, con quelle della Umbro, all’avanguardia già allora (Lazio, Parma, prima Napoli e Cagliari). ricordo in particolar modo la fattura scandalosa e preistorica già di primo acchito di maglie di squadre italiane anche importanti rispetto a jerseys inglesi di brands meno famosi e di squadre di bassa notorietà.
    inoltre ho sempre avuto l’impressione che maglie come quelle della Roma 93-94, o del Milan, anch’esso marchiato adidas, dell’anno prima, sembrassero molto più vecchie e meno innovative, nonché peggio rifinite, di divise dello stesso marchio che si vedevano già prima (ad esempio quelle delle nazionali ad euro 92).
    condivido il bisogno di una chart delle maglie oscene (sperando che la mia squadra non ci entri troppo, da quando abbiamo tre colori sono stati prodotti, a mio parere, alcuni capolavori, ma anche degli orrori indimenticabili).

  29. aldo scrive:

    Facciamo una classifica italiana delle maglie più belle, degli inglesi non mi interessa molto sinceramente

  30. manuele scrive:

    grave mancanza: la maglia-bandiera della lazio,stagioni 1982-83 e 1986-87
    http://3.bp.blogspot.com/_AYDUXJbN2MA/R_F3Q4bA5-I/AAAAAAAAGZU/IaEgZ7ufavw/s320/32.bmp

  31. Cris scrive:

    Classifica strana e personalmente non condivisibile.
    Non inserire maglie di Milan, Bayern, Torino, Chelsea, Genoa, Bordeaux (solo per citarne alcune) mi sembra un torto.
    Probabilmente avrebbe più senso una classifica delle 100 maglie più belle della storia mentre riguardo alle posizioni, non vanno tenute conto più di tanto perchè troppo soggettive.

  32. AlessandroP scrive:

    ma si, hanno sbagliato ad avere la presunzione di fare una classifica delle Top 50 del mondo basandosi praticamente sul campionato inglese e con poca obiettività.

    Potremmo rifarla qui sopra ricordandoci anche del sudamerica, ma come ho scritto sopra sarebbe più diverente fare quella della 50 peggiori

  33. Chicco scrive:

    Secondo me,a mio modestissimo e umilissimo parere si sono considerati solo alcuni campionati(soprattutto l’inglese)sicuramente blasonati e ricchi di storia ma guardando solo alla fantasia della maglia e all’unicità di essa avrei considerato molto di più la Tippeligaen,l’Eredivisie,l’Allsvenskan e il campionato turco per citare qualche esempio.Inoltre avrei distinto le nazionali dai club.
    Restringendo all’Italia avrei dato ben più rilievo alla maglia della Sampdoria stupenda nella sua unicità,inoltre avrei considerato anche la maglia del Palermo più in alto in classifica.

  34. Luva scrive:

    Complimenti per la ricerca storica.
    Certo, da aggiungere ce ne sarebbero a iosa a cominciare dal grande Torino, dal Cagliari (bianca) di Gigi Riva (quella coi laccetti) poi alla nazionale dell’Urss con la scritta CCCP (sia bianca che rossa e menzione per quella nera del portierone Jascin) o andando ancora a ritroso con quella del Casale (nere con la stella bianca) campione d’Italia nel 1913.
    Poi segnalerei quella a strisce bianche e blu dei Rayados di Monterrey in Messico!

  35. guerra35 scrive:

    La maglia a stelle degli USA fu ripresa dal mio Cesena nel 94-95 e nel 95-96:un capolavoro fondo bianco stelle nere numero rosso e,come sponsor prima orogel,poi olidata,peccato non trovarne più in vendita…
    Le top 3 fra queste secondo me sono:3 crystal palace 1972,2 croazia98,1 usa 94

  36. vigne scrive:

    mah…forse troppo patriottici quelli del times…e forse la classifica da importanza alla squadra e non alla maglia…brasile 1970, squadra più forte del mondo, ma maglia anonima…vengono tralasciate squadre solo per la poca importanza…secondo me al primo posto andrebbe, staccando tutti di gran lunga, la sampdoria…

    http://www.sampcollection.com/wp-content/uploads/2007/12/venezia_f.jpg

    http://i.ebayimg.com/00/$(KGrHqQOKpME0VKHPTOzBNYV7hfWQQ~~_35.JPG

    http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/548/thumbs/football_shirt_5382_1_500x400x0.jpg

    http://profile.ak.fbcdn.net/hprofile-ak-snc4/50412_49283683927_6330178_n.jpg

    http://www.marligure.altervista.org/M-1994-1995-B.jpg

    http://farm3.static.flickr.com/2717/4252732066_244f4301b3.jpg

    http://i.ebayimg.com/04/!CCbKhiQBWk~$(KGrHqEOKjsE0PnUfgcsBNLHKM17gw~~_35.JPG

    http://www.prideofmanchester.com/sport/photos/mufc-6b.gif

    queste secondo me sono grandi maglie non citate (tante italiane, forse sono anch’ io come il times :) )

  37. Paco Lanciano scrive:

    Che avrà di così bello ed originale la maglia della Polonia (n°34) lo sa solo Nostradamus

  38. Sbroni l'anta scrive:

    Classifica di merd.

  39. LOLLO scrive:

    secondo me e una classifica del cavolo e avrei aggiunto SIENA-SAMPDORIA-GENOA-TORINO
    quella del tro e bellissima come maglia

  40. eros scrive:

    HANNO DIMENTICATO TORINO 1949 BOCA JUNIORS GERMANIA 54 VASCO DA GAMA

  41. giuseppe scrive:

    io metterei anche la maglia della storica vittoria degli usa contro l’inghilterra ai mondiali in brasile del 1950

  42. Giova scrive:

    cagliari 69/70 sia la 1a che la seconda maglia

  43. Rosanero scrive:

    Per utilizzare divise rosa in Sicilia, devi essere pronto a giocare duro.

    bella questa frase

    nella foto del Palermo il primo in alto a sinistra è Ranieri ex allenatore Roma e il secondo in basso da destra è Gasperini attuale allenatore dell’inter

  44. Quello che de carcio ce capisce scrive:

    Ma chi l’ha fatta sta classifica???? Una più brutta dell’altra, si salvano in poche!

  45. steve scrive:

    la piu bella e la maglia dell udinese a bande oblique e poi quella tipo ajax tutte e due indossate negli anni di zico

  46. alberto scrive:

    secondo me si sta prendendo troppo sul serio una classifica che non ha pretese di oggettività. il gusto è sempre soggettivo. personalmente oltre alla maglia della mia squadra che è ovviamente quella che amo di più, trovo che le migliori divise siano probabilmente quella dell’ajax a livello di club e dell’argentina a livello di nazionali.

  47. negri maurizio scrive:

    scusate ma l’unicita’ della maglia dell’alessandria? non ce ne sono altre completamente grige……coi bordi neri anni 70….pantaloncini neri…..

  48. negri maurizio scrive:

    Alessandria calcio…….unica al mondo……forza grigi….

  49. Cippostyle scrive:

    ma come si fa a non mettere maglie come quella della lazio (già citata in molti commenti),quella del grande torino e quella del genoa 2004-05 che reputo secondo me la migliore mai fatta dal genoa http://forum.noigenoani.net/off-topic/7973-maglia-genoa-2004-05-a.html poi ci sono anche lo sporting lisbona il boca c’è ne sono un infinità questa classifica fa pena

    • Alexscorpio scrive:

      Infatti… come dimenticare quella del Genoa, usata dai giocatori nel 1993 in occasione della celebrazione del centenario e che fu anche la piu’ votata in un referendum promosso da “Il Guerin Sportivo” un po di anni fa? Sia ben chiaro che io sono genoano, però avrei scritto la stessa cosa se avessi visto la mancanza di un’altra maglia bella di una squadra di cui non sia proprio “simpatizzante”, in quanto qui si tratta di votare solo la bellezza, indipendentemente dal tifo… poi mancherebbe pure quella del Borussia Dortmund 1994/95, del Messico ai mondiali del 1998… tanto per fare i primi esempi che mi son venuti in mente, e quella della Juventus, blu con le stelle gialle sulle spalle della finale con l’Ajax?

  50. Stavrogin scrive:

    Chiaramente una classifica di questo tipo, per sua natura, non può essere perfetta… Ma qui si esagera.

    Come si fa non mettere la storica camiseta del River Plate, e mettere invece quella degli USA’94?
    [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/0/02/River_1944.jpg/300px-River_1944.jpg[/img]

    Come si fa a non mettere la mitica maglia di Lev Yashin della Dinamo Mosca?
    [img]http://i55.tinypic.com/25evfx4.png[/img]

    PS Bellissima quella del Crystal Palace ’72.

    • Stavrogin scrive:

      E dimenticavo, la maglia dell’Ungheria anni ’50

      [img]http://i81.photobucket.com/albums/j217/yilmazguney/bozisk.jpg[/img]

      E quella del Vasco da Gama già citata nei commenti.

      Una classifica che omette queste maglie per me è molto deludente.

  51. Giuseppe scrive:

    Le più belle della storia del calcio rimarranno sempre quelle della stagione 2010 \2011.

  52. vecio h.a.g. scrive:

    La maglia più bella è quella della propria squadra. Io ho la mia: AC Padova 1910. Noi da sempre con maglia bianca ed il nostro scudo sul petto, fieri ed orgogliosi della nostra tradizione.
    Un saluto

  53. Francesco scrive:

    la classifica è interessante, ma poco veritiera…. alcune divise sono azzeccatissime anche in fatto di posizioni (poche), ma la stra-grande maggioranza sono tutte o “fuori luogo” o in posizioni errate (Real Madrid fra tutti).
    Penso che ci sia davvero troppa Inghilterra, ma chiedere ad un inglese di rinunciare all’auto-celebrazione è come parlare a un muro! :D
    A mio giudizio una classifica senza le divise de: Boca Juniors,River Plate,Cremonese ( chi ce l’ha il grigiorosso oltre a lei??),Betis Siviglia, Messico ’98 (tanto per citarne alcune); non ha motivo di esistere.
    Inolte chi se ne frega dello Stoke City?! Con tutto il rispetto, ma credo che l’Atletico Madrid o Bilbao abbiano divise molto molto più belle con gli stessi colori. Poi clamorosa è la mancanza della seconda divisa della Germania, la storica divisa VERDE!! E ancora mancano PSG, Gremio, Fluminense, Panathinaikos, Maribor (giallo-viola), Borussia Dortmund…..
    Insomma un intenditore di calcio queste cose non se le lascia sfuggire, ma sappiamo benissimo che gli inglesi sono tutt’altro, non a caso la loro nazionale di calcio non combina niente da più di 40 anni e loro sono sempre lì ad illudersi che sono i più forti e temuti d’Europa!! ehehhe
    Saluti a tutti ;)

    • AlFa93 scrive:

      secondo hai esagerato se mai gli inglesi sono i migliori intenditori di calcio avendolo inventato. un conto son le maglie un altro il calcio giocato ;)

  54. italia30 scrive:

    27 club britannici nelle prime 50??????? ma dai?!!

  55. biancoceleste1929 scrive:

    molto belle quelle adidas vecchio stile utilizzate ad esempio da Avellino o Lecce con le strisce fini se qualche ha qualche immagine la posti pure

  56. biancoceleste1929 scrive:

    quella rosso-nera del City a parer mio meriterebbe il podio almeno

  57. AlFa93 scrive:

    nessuno lo ha detto ? a me piace tanto anche la maglia del Verona dello scudetto…

  58. Piergiorgio scrive:

    d’accordo con “maumarta” come hai potuto omettere la maglia-bandiera della lazio 82-83?? ciao piergiorgio

  59. Francesco scrive:

    Non posso credere che non abbiano messo una divisa della nazionale tedesca, non dico sul podio, ma almeno nella lista…

  60. Patrizio scrive:

    C’è pure Claudio Ranieri (alto, a sinistra) sulla grande foto del Palermo…
    Ma questo sponsor che fine ha fatto ?

  61. simone scrive:

    comunque la samp almeno tra le prime 5! o 10!

  62. simox scrive:

    Anche la seconda del chelsea

  63. marco scrive:

    la francia 82 era molto meglio della francia 84…quelle divise dei portieri adidas erano fenomenali

  64. Coimbra scrive:

    Mi sembra che gran parte delle maglie citate nella classifica sia li’ per meriti ‘storici’ piu’ che per la bellezza o per il disegno. Maglie insignificanti sono presenti solo perche’ indossate da un determinato giocatore o perche’ hanno vestito una vittoria od una squadra importante.

    Prendiamo per esempio il Barcellona al 16 posto… che cosa vuol dire? A quale maglia ci si riferisce visto che per marketing il Barca cambia disegno della maglia e tonalita’ dei colori ogni anno?!?!

    Insomma la solita top 10-50-100 inglese delle boiate con il consueto sciovinismo che gli fa inserire degli elementi della loro cultura/storia che IMHO non avrebbero gli attributi essere in classifica.

    Se la chiamavano la top 50 delle maglie che hanno fatto la storia del calcio aveva un senso (anche li’ ne sarebbero mancate di importanti…) ma messa giu’ come le maglie piu’ belle… ROTLF!

  65. angelo scrive:

    infatti le piu’ belle maglie della storia “come tutti sanno” sono le maglie britanniche anni’80…..inghilterra ’84 e’86- scozia ’82 e’86, galles ’86 e 88, irlanda del nord ’82-’86, eire ’84 e’88 etc!!in piu’,.. le maglie di club britanniche che poi tutto il mondo copio’!!

  66. giancarlo scrive:

    ma secondo me c’e’ anche la maglia dell udinese del centenario e quella di zico.

  67. Ross scrive:

    Le maglie dell’Avellino in serie A. L’unica squadra in Italia ad aver portato nel massimo campionato il colore Verde, un colore molto comune ma che in Italia non è di nessuna società di alto livello(serie A e serie B) tranne eccezioni minime(vedi Sassuolo però con strisce verdi e nere o Ternana con strisce verdi e rosse).

  68. Il rov scrive:

    Il mio podio:
    1)Arsenal 2005-2006
    2)Barcellona quella del centenario
    3)Ajax in generale

  69. fabio scrive:

    Brescia e Velez, bellissime

  70. Coimbra scrive:

    Mi sembra una classifica fatta completamente a capocchia… poi se facciamo scegliere agli inglesi qualcosa di bello da indossare… ROTLF!

    Mi sembra che molte maglie elencate siano presenti piu’ per proporre squadre nel loro momento di gloria o colori fuori dal comune piu’ che per l’oggettiva bellezza della maglia…

    Poi al secondo posto il real madrid gelataio in completo bianco… elegante ma quanto a bellezza cos’ha da proporre?! Il Newcastle e la Juve con piu’ di venti posizioni di differenza… per la stessa maglia?!?!

    E la Scozia solo 46?!?! A me onestamente le malgie dell’82 e del 86 sembrano bellissime!

    E la chicca della maglia da ciclismo della Samp… che vanta 0 tentativi di imitazione… strano visto che e’ ritenuta cosi’ bella!?!? Quella del Genoa in Italia l’hanno imitata in tanti… ;-P

  71. WHU1978 scrive:

    Aston Villa 1957 Blackburn 196060 ed in fine Crystal Palace 1972

  72. Mark88 scrive:

    Salve a tutti

    Innanzitutto scegliere “50 maglie” è davvero difficile…la scelta non dev’essere stata per niente facile.
    La cosa che mi risalta agli occhi è che non sono presenti (per esempio) maglie di squadre di calcio tedesche… Personalmente non conosco la storia della maglia del Bayern Monaco o del Borussia Dortmund, però non penso che abbiano fatto delle maglie veramente così brutte da non essere inserite nelle 50. E poi mi sembra poco opportuno e ingiusto (oserei dire) fare una lista “così generalistica”, perchè in automatico si tende a togliere o mettere da parte maglie di club o di altre nazionali. Secondo me si dovrebbe fare una TOP 50 delle maglie della Nazionali e una TOP 50 dei Club.
    E mi sembra anche troppo generalistico per certe categorie (tipo la Juventus ad esempio) non scegliere una maglia…io personalmente una maglia che non dimenticherò facilmente è quella utilizzata nella stagione 1995/1996, anno della finale di Champions League a Roma contro l’Ajax, vinta ai rigori…quella maglia riportava il TRICOLORE e la patch della Coppa Italia, il massimo e il top per un tifoso di una squadra di calcio, come anche per esempio la maglia dell’ Inter con TRICOLORE, patch Coppa Italia e patch CAMPIONE DEL MONDO PER CLUB…penso che x un tifoso siano maglie indimenticabili e che passeranno alla storia.
    Certo se ci ci mette solo a giudicare la bellezza “del primo impatto visivo” della maglia, allora è normale mettere da parte certe maglie….però se si tiene conto dei colori, del tipo di divisa, del modello, del logo del club, delle patch come TRICOLORE etc etc allora la scelta per club come l’Inter o la Juventus non diviene così generalistica ma anzi la scelta è più selettiva.
    Detto questo… ammiro questo sito internet (che ho scoperto da poco da solo)…
    ;) un saluto a tutti

    • passionemaglie.it scrive:

      Ciao Mark88, le classifiche sono sempre difficili da stilare e soprattutto sono soggettive se parliamo di estetica, nonostante c’è chi creda il contrario.

  73. J.Broz scrive:

    Penso che la maglia indossata dalla nazionale Jugoslava ad Italia 1990 meriti di far parte di questa classifica…

  74. MARCO0890 scrive:

    Bellissima la maglia del Bradford (potrebbe essere uno spunto per quella della Roma con righe più larghe e con colore predominante il rosso) e quella della Croazia a Francia 98 (ho tifato per lei dopo l’eliminazione dell’Italia)

Trackbacks

Check out what others are saying about this post...
  1. […] del biglietto e faceva vendere maglie. Io, per esempio, comprai la sua maglia degli Stati Uniti (quella con le stelle, una delle più belle e pacchiane viste in un mondiale di calcio) e da quel giorno sposai il numero 22 per […]



Vuoi lasciare un commento?

Non perdere l'occasione di dire la tua, scrivi un tuo commento in basso...
e se vuoi un avatar personalizzato, scopri gravatar!

Spunta la casella se vuoi ricevere un avviso quando ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.