fbpx
La maglia del Bari in collaborazione con Kappa e LC23

La Bari, la maglia speciale di LC23 e Kappa

I pescatori del porto vecchio, una coppia di innamorati che si bacia sul molo, le strade con i personaggi della città e i calciatori in campo. Così il Bari ha presentato la nuova maglia speciale realizzata da LC23, il marchio del designer Leo Colacicco di Gioia del Colle, in collaborazione con Kappa.

“Due sono i concetti principali alla base del pack” – spiega l’artista su Instagram – “il polpo, un animale diventato simbolo di appartenenza alla città di Bari e il nome “La Bari”, con cui veniva chiamata la squadra fino agli anni ’70 e come continuano a chiamarla ancora oggi i veri tifosi”.

La nuova maglia, che esordirà domenica nel derby contro l’Andria in una partita che potrebbe segnare il ritorno del Bari in Serie B, si discosta dalle tradizionali divise baresi e strizza più l’occhio allo stile Kappa degli anni ’90, merito soprattutto delle bande con i celebri Omini sulle maniche.

I colori sociali sono rappresentati dalle inusuali strisce verticali biancorosse (usate dal Bari nel 1997-98 in Serie A), il colletto è nero a polo con la scritta frontale “La Bari”, lo stemma con il Galletto è applicato sul cuore senza l’ovale a racchiuderlo. Sullo sfondo dell’intera casacca è presente un pattern con il disegno del polpo e dei suoi tentacoli. Se di primo acchito vi sembrerà di pensare all’Athletic Bilbao, sappiate che non siete i soli.

La collezione speciale prevede anche una divisa da portiere declinata nei colori verde acqua e bianco con finiture nere. E non solo, il pack include pure due maglie pre-gara, una felpa, un pantalone, una polo, una t-shirt, un pallone e un cappellino. Il tutto sarà in vendita dal 25 marzo online e presso gli store ufficiali del Bari.