fbpx

La proposta di MyRoma: una maglia giallorossa con i colori ufficiali del Comune di Roma

Da qui all’inizio della prossima stagione la maglia della Roma sarà al centro dell’attenzione degli appassionati, per via della scadenza dell’accordo con il main sponsor Wind e soprattutto per la burrascosa rottura annunciata con il fornitore tecnico Kappa.

Quest’aria di cambiamento non ha lasciato indifferente MyRoma, il primo modello associativo di Azionariato Popolare nella Serie A italiana, derivante dalle esperienze europee di costituzione di Supporters Trust direttamente coinvolti nell’azionariato dei propri club. Obiettivo è la creazione e lo sviluppo di una responsabile e democratica rappresentanza dei sostenitori all’interno del club, che ne consenta un maggiore radicamento all’interno del suo tessuto sociale.

Presentazione maglia Roma

Una delle aree al centro del lavoro di MyRoma è quella della tradizione, che trova nella maglia la sua massima espressione. A tale proposito nel Dicembre 2011 è stata inviata una lettera all’AS Roma nella quale si esponevano le idee al riguardo, riassumibili nei seguenti punti:

  • La prima maglia della Roma e’ imprescindibilmente rossa con i bordi, sia del colletto che delle maniche di colore giallo, per cui niente maglie speciali di altri colori o un terzo colore oltre al rosso e al giallo come tra il 2003-2004 ed il 2005-2006
  • I pantaloncini della prima divisa sono storicamente bianchi, ma è apprezzato anche il completo rosso.
  • Preferenza per i calzettoni rossi con bordo giallo, in quanto i primi adottati erano di colore nero non tanto per scelta quanto per il fatto che all’epoca tutti i calzettoni erano neri viste le condizioni polverose dei campi.
  • Limitare l’uso di sottomaglia a manica lunga sotto la casacca da gioco a maniche corte.
  • Utilizzo delle maglie da trasferta solo se realmente necessario per distinguersi dagli avversari in campo.
  • La seconda divisa più apprezzata è quella interamente bianca, possibilmente con i bordi giallorossi (e non solo rossi o solo gialli), oppure con una fascia cerchiata giallorossa, se non diagonale.
  • La terza divisa può essere più particolare, purché non oscena o improponibile, vedasi i colori storicamente rivali o fogge grossolane.

In particolare i punti sui calzettoni rossi con bordo giallo e sui bordi giallorossi delle maglie da trasferta sembra siano stati ascoltati ed esauditi con generale soddisfazione. Peccato però per la presenza di banali leggerezze come il colletto a polo che copre parte dello stemma nella maglia home e l’assenza dei bordi a contrasto nelle maglie a maniche lunghe.

La prima divisa della Roma con calzettoni rossi e la maglia bianca con colletto giallorosso

Ma nella lettera c’era anche un’altra richiesta, la più importante, che è stata anch’essa in parte seguita con il rosso che rispetto alla passata stagione è tornato più scuro. E’ quella relativa ai colori sociali, che nelle ultime stagioni, con un rosso via via più chiaro e un arancione vicino al fluorescente si sono allontanati dal desiderio dei fondatori di vedere la Roma giocare con i colori di Roma.

Questa scarsa attenzione è un problema che caratterizza le maglie della Roma da molto tempo, basta confrontare le divise anni ’70, quelle ghiacciolo della Pouchain, le Playground di campionato e di Coppa delle Coppe del 1981-1982, o ancora all’interno della stessa stagione le Patrick e le Kappa del 1983-1984 fino ad arrivare alle Ennerre e al nuovo cambiamento tra le maglie Adidas del 1991-1992 e quelle della stagione seguente.

La discontinuità dei colori della maglia della Roma tra gli anni '70 ed i '90

Da tifoso apprezzo e sono legato a tutte queste maglie, o almeno a quelle che ricordo, ma è evidente che non ci sia stata grande continuità, anche negli anni precedenti e nei successivi.

La soluzione proposta da MyRoma appare semplice ma efficace: adottare i colori ufficiali della città, cioè quelli indicati nel manuale d’identità visiva ufficiale del Comune di Roma, vale a dire i seguenti:

I colori ufficiali del Comune di Roma

Con queste tonalità di rosso e di giallo si rispetterebbe in maniera univoca la volontà dei fondatori dell’AS Roma espressa nell’atto costitutivo: giocare con i colori della città.

DISEGNA LA MAGLIA DELLA ROMA

Chiediamo ai più creativi di cimentarsi nel realizzare un’ipotetica divisa della Roma rispettando alcuni criteri:

Main sponsor, fornitore tecnico e altri dettagli aggiuntivi sono tutti a scelta libera dell’autore; nel caso si scelga Volkswagen è consigliato evitare il bianco-azzurro (o tonalità simili). Chi vuole può disegnare anche calzoncini, calzettoni e divise da trasferta.

(AVVISO: il termine per l’invio dei kit è scaduto)

Tutti i lavori saranno pubblicati in seguito sulla pagina Facebook L’angolo del Kit Design – Passione MaglieInoltre verranno valutati dai soci di MyRoma e quelli più interessanti e apprezzati potranno essere utilizzati come modelli di riferimento da mostrare alla società.

Questo non è un contest ufficiale, ma idealmente può rappresentare un punto di partenza per arrivare ad iniziative di coinvolgimento attivo dei tifosi.

Buon lavoro!