fbpx

Motto cittadino e silhouette del violino: le maglie della Cremonese 2020-2021

“Fortitudo mea in brachio”, il motto storico presente sul gonfalone comunale e la silhouette di un violino: queste sono le trame e le linee storiche e culturali che legano le nuove maglie della Cremonese, stagione 2020-2021, alla città e al territorio provinciale.

Le divise sono  “Made in Lombardia” in quanto sono state realizzate dalla bergamasca Acerbis, che dopo aver sponsorizzato i grigiorossi dal 2010 al 2016, ha firmato nuovamente un contratto quinquennale nel 2019.

I tre kit dei giocatori di movimento e i due dei portieri sono stati presentati sui canali social della Cremonese tramite un emozionante video che omaggia la città, la squadra, ma soprattutto il personale sanitario che è stato impegnato incessantemente durante la pandemia.

Prima maglia Cremonese 2020-2021

La maglia casalinga della Cremonese si presenta nella classicissima forma e colorazione con righe verticali sottili grigio e rosse. Unico tocco di modernità è la texture a V tono su tono che dona dinamicità e movimento alla divisa. Le maniche sono grigie con inserto rosso laterale che parte dalle spalle. Il colletto è a polo, anch’esso grigio con apertura frontale a V rossa.

Acerbis ha personalizzato da divisa della Cremonese con due innesti apprezzabili: sul retro, esternamente, all’altezza del collo, è stato inserito lo stemma comunale; internamente al colletto invece è riportata la frase latina “Fortitudo mea in brachio” (La mia forza sta nel braccio), frase pronunciata dal gonfaloniere Giovanni Baldesio dopo aver sconfitto nel 1081 il rappresentate del Sacro Romano Impero, al quale la città di Cremona pagava ogni anno un palla d’oro di 5 chili.

La divisa si completa con pantaloncini rossi, con inserto grigio verticale sui fianchi e calzettoni grigi con risvolto rosso.

Seconda maglia Cremonese 2020-2021

La silhouette di un violino (strumento tipico della città Cremona, che ha dato i natali ad Antonio Stradivari, il liutaio più famoso del mondo) e la stilizzazione del Torrazzo: così si presenta la divisa da trasferta della Cremonese. Il colore principale è il bianco ma con la presenza, tono su tono, di linee orizzontali eterogenee che richiamano e ricordano il contorno di un violino.

Frontalmente sul lato destro sono presenti anche dei tratti orizzontali pensati come stilizzazione del Torrazzo, la famosa torre campanaria cittadina, nonchè la più alta d’Europa.

Il colletto è leggermente a V con chiusura grigio rossa, ripresa anche sul bordo delle maniche. Ultima personalizzazione proposta dal brand lombardo è la frase “Nel nome di Cremona” sul retro del collo. Completano il kit pantaloncini e calzettoni bianchi con risvolti grigio rossi.

Terza maglia Cremonese 2020-2021

La terza divisa della Cremonese si presenta in tonalità blu notte (che evoca simbolicamente il Fiume Po che bagna la città) con un movimento a zig zag tono su tono presente su tutto il petto della maglietta. Il kit si completa con pantaloncini e calzettoni total blu.

Maglie portiere Cremonese 2020-2021

La collezione per la Serie B 2020-2021 della Cremonese si chiude con le due divise degli estremi difensori, identiche per quando riguarda il template, ma che si differenziano solo per i colori: una arancione e l’altra verde fluo.

Da segnalare una curiosità che può far piacere ai nostalgici: Acerbis produrrà anche le magliette a maniche lunghe, ormai una rarità sui campi da calcio nostrani, soppiantate dalle maglie intime termiche.

Le divise sono già acquistabili sullo store online della Cremonese al prezzo di 70€.

Come giudicate le divise della Cremonese 2020-2021 disegnate da Acerbis?